FANDOM


Hector Barbossa armi
"Se c'è un codardo che osa sfidarmi, che parli!"
Hector Barbossa alla sua ciurma[src]

Questa pagina è dedicata a tutte le armi possedute ed usate da Capitan Hector Barbossa nell'universo di Pirati dei Carabi.

Nel corso della sua vita Hector Barbossa possedette ed usò diverse armi, tutte qui elencate in base al tipo.

Spade

Prima spada di Hector:

Barbosa sword

Prima spada di Hector Barbossa

Appare in La Maledizione della Prima Luna, La Maledizione del Forziere Fantasma e in Ai Confini del Mondo.

Questa spada, leggera, affilatissima, era un particolare incrocio fra due tipi di lame: uno spadone (arma usata tra il XV e XVII secolo) e uno stocco, arma tipica dei duelli. Barbossa usò questa spada per diversi anni. Nel 1728, egli la usò nel suo duello con Jack Sparrow durante la battaglia dell'Isla de Muerta.

Un anno dopo, quando la Perla Nera venne catturata dalla HMS Endeavour, Barbossa usò la spada in un breve duello con Ian Mercer. Due giorni dopo, durante la battaglia del maelstrom, Hector usò la spada per combattere contro alcuni soldati della Compagnia delle Indie Orientali e contro alcuni membri della ciurma dell'Olandese Volante, come ad esempio Morey, a cui tagliò la testa. Durante la battaglia della Perla contro la Queen Anne's Revenge, Barbossa usò questa spada per combattere contro alcuni pirati di Barbanera e per amputarsi la gamba destra a cui era legato da una cima, per non essere catturato. La perse in mare dopo aver fatto ciò.

Seconda spada di Hector:

HBPoisonSwordPromo

Seconda spada di Hector Barbossa

Appare solo in Oltre i Confini del Mare.

Quando entrò nella Royal Navy Britannica come corsaro, a Barbossa fu data in dotazione questa spada con la pistola. Nel 1750, durante il viaggio in Florida per la ricerca della Fonte della Giovinezza, Barbossa cosparse questa spada di veleno di rane tropicali velenose, in modo da renderla ancor più letale, con lo scopo di uccidere e vendicarsi di Barbanera. Con essa combatté con dei soldati spagnoli al campo militare spagnolo.

Il giorno seguente, durante la battaglia per la Fonte della Giovinezza, Barbossa utilizzò questa spada nel duello con Barbanera. Barbossa riuscì a ferire letalmente Barbanera, causandogli la morte, tuttavia Angelica Teach, figlia di Barbanera, estraendo la spada dal corpo del padre, si tagliò alla mano, rischiando così di morire avvelenata, tuttavia fu salvata dalle acque della Fonte. Barbossa la lasciò alla Fonte della Giovinezza.

Terza spada di Hector:

Appare in Oltre i Confini del Mare e in La Vendetta di Salazar. Meglio nota come la "spada di Tritone", inizialmente era la spada di Barbanera, ed aveva il potere di far "vivere" le navi, controllandone la rotta, l'andatura e facendo vivere le funi per intrappolare i nemici. Quando Barbossa uccise Barbanera, egli gli prese questa spada. Hector possedette questa spada per 5 anni. Egli usò questa spada per liberare la Perla Nera dalla bottiglia in cui era rinchiusa. Durante il viaggio verso il tridente di Poseidone, Barbossa usa questa spada per combattere con uno dei fantasmi della ciurma della Silent Mary. Poco dopo, Barbossa la lascia a bordo della Perla Nera prima di partecipare all'operazione di salvataggio di Jack Sparrow, Henry Turner e Carina Smyth, in cui morirà. Il suo fato è sconosciuto.

Pistole

Prima pistola di Hector:

Barbossa's pistol

Prima pistola di Hector Babrossa

Appare in La Maledizione della Prima Luna, La Maledizione del Forziere Fantasma e Ai Confini del Mondo.

Questa bella pistola a pietra focaia, elegantemente intarsiata, aveva un valore speciale: apparteneva a un pirata spagnolo che aveva sfidato Hector a duello. Con essa, Barbossa sparò a Pintel, ma senza ucciderlo, (per verificare se la maledizione del tesoro azteco era svanita. Durante la battaglia del maelstrom, Hector usò questa pistola per uccidere diversi soldati della Compagnia delle Indie Orientali. Barbossa perse questa pistola durante la battaglia tra la Perla Nera e la Queen Anne's Revenge.

Seconda pistola di Hector:

Appare solo in Ai Confini del Mondo.

Era una pistola di riserva che Hector usava in sostituzione a quella principale. La usò per minacciare Jack Sparrow e con essa sparò ad alcuni nemici durante la battaglia del maelstrom. La perse nella battaglia tra la Perla Nera e la Queen Anne's Revenge.

Terza pistola di Hector:

BarbossaPistolOST

Terza pistola di Hector Barbossa

Appare in solo Oltre i Confini del Mare. Il corpo di questa pistola a pietra focaia era in noce, con inserti in ottone. Dopo essere divenuto corsaro al servizio della Royal Navy Britannica, Barbossa ricevette questa pistola in dotazione assieme alla spada. Con essa, Barbossa minacciò Theodore Groves e Joshamee Gibbs.

Quarta pistola di Hector

Appare solo in La Vendetta di Salazar. Questa nuova pistola con impugnatura in avorio venne ottenuta da Barbossa durante il suo comando della Queen Anne's Revenge. Il suo fato è ignoto.

Dietro le quinte e curiosità

  • Secondo il database internazionale delle armi da fuoco, la prima pistola di Hector Barbossa è una versione decorata di una pistola a pietra focaia spagnola Miquelet. Questo è un errore ripetuto dalla casa d'aste che ha venduto l'arma del personaggio nel 2015. La pistola è in realtà una Heavy Dragoon inglese leggermente modificata e molto decorata. Questa e molte altre armi furono usate per la prima volta nel film Cutthroat Island. È stata usata dal personaggio Dawg interpretato dall'attore Frank Langella.
  • Per quanto riguarda la terza pistola di Hector Barbossa, sempre secondo il database internazionale delle armi da fuoco, l'arma originale è una versione più piccola della pistola del British Sea Service del 1799, assegnata per anni a ufficiali britannici della marina.
  • Sempre per quanto riguarda la terza pistola, nel libro Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides: The Visual Guide, nella sezione dedicata a Hector Barbossa, il sottotitolo che parla della storia della pistola da corsaro di Barbossa è stato chiamato "Top Gun". Considerando che la prefazione di questo libro è stata scritta dal produttore Jerry Bruckheimer, è possibile che il sottotitolo sia un omaggio al titolo del film Top Gun (1986), prodotto da Bruckheimer.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.