FANDOM


Bollard
BOLLARD
Informazioni biografiche
Specie

Umana

Sesso

Maschio

Capelli

Rossi

Nascita

Sconosciuta

Morte

Sconosciuta

Professione

Pirata

Informazioni specifiche
Navi capitanate o servite

Dying Gull (servita)
HMS Essex (prigioniero)
Perla Nera (servita)

Affiliazioni

Ciurma del Dying Gull
Ciurma della Perla Nera (1751)

Dietro le quinte
Autore

Jeff Nathanson

Prima apparizione

La Vendetta di Salazar (2017)

Ultima apparizione

La Vendetta di Salazar (2017)

Interpretato da

Danny Kirrane

Doppiatore italiano

Alessandro Budroni

Bollard era un pirata attivo nel Mar dei Caraibi attorno alla metà del XVIII secolo facente parte della ciurma del Dying Gull e poi della Perla Nera sotto il comando di Capitan Jack Sparrow.

Compare solo in La Vendetta di Salazar in cui è stato interpretato da Danny Kirrane.

Biografia

Passato

Non si sa molto sul passato di Bollard. Tra il 1750 ed il 1751 si unì alla ciurma pirata del Dying Gull comandato dal famigerato Capitan Jack Sparrow e dal suo primo ufficiale Joshamee Gibbs. Insieme a Capitan Sparrow e alla ciurma, Bollard partecipò a molte rapine, anche se la maggior parte di loro si rivelò un fiasco.

Dying Gull crew

Bollard e la ciurma del Dying Gull discutono con Jack Sparrow.

Nel 1751, Capitan Sparrow, Bollard e la ciurma, sull'isola di Saint Martin, decisero di rapinare la nuova Regia Banca della città britannica di Saint Martin il giorno della sua inaugurazione. La mattina dell'inaugurazione, Bollard e gli altri legano la cassaforte blindata della banca a un gruppo di 12 cavalli. Jack, ubriaco, lascia accidentalmente aperta la porta della cassaforte, così, mentre essa viene trascinata dai cavalli, tutto il denaro esce dalla cassaforte. Per questo motivo, infatti, la rapina non termina a buon fine. Giunti alla base, la ciurma si accorge che la cassaforte è vuota e perciò accusa Jack di essere divenuto un fallito. La ciurma, Bollard compreso, stanca dell'ennesimo fallimento e dell'atteggiamento arrogante di Jack, che chiedeva di essere comunque pagato per il colpo, decide di lasciar perdere e si licenzia abbandonando Jack Sparrow.

La cerca del tridente di Poseidone (1751)

Viaggio verso il tridente e l'ammutinamento

Ciurma DG cannone

Bollard e la ciurma del Dying Gull durante l'imboscata alle esecuzioni di Saint Martin.

Il giorno seguente, dopo la cattura di Sparrow da parte degli uomini del tenente John Scarfield, il giovane Henry Turner, che aveva bisogno dell'aiuto di Sparrow e di Carina Smyth, un'astronoma accusata di stregoneria, per trovare il leggendario tridente di Poseidone, paga la vecchia ciurma di Jack per aiutarlo a salvare Carina e Jack. Il salvataggio ha così successo, ma Sparrow prende prigionieri sia Turner che Smyth, per poi salpare assieme a loro e alla ciurma alla volta del tridente di Poseidone a bordo del Dying Gull che, nonostante il suo aspetto malandato, si rivela essere ancora in grado di navigare.

Gibbs, Jack, Bollard

Joshamee Gibbs, Jack Sparrow e Bollard a bordo del Dying Gull.

Sfortunatamente per l'equipaggio, il terrificante Capitán Armando Salazar con la sua nave fantasma Silent Mary e la sua ciurma di fantasmi sta dando la caccia a Jack Sparrow per vendicarsi. I pirati sono adirati con Sparrow e minacciano di ucciderlo poiché li avrebbe condannati a morte certa. Jack, tuttavia, riesce a convincere Bollard e il resto della ciurma ad ammutinarsi e ad abbandonare sull'isola più vicina lui, Henry e Carina. Joshamee Gibbs viene eletto capitano e, dopo essere giunti presso Hangman's Bay, abbandonano Jack, Henry e Carina su una scialuppa affinché raggiungano la terraferma.

Poche ore dopo, il Dying Gull viene intercettato e catturato dalla HMS Essex, una nave da guerra britannica salpata da Sain Martin per arrestare loro e Sparrow. Bollard e la ciurma vengono così rinchiusi in cella.

La Perla Nera

Ciurma DG arrembaggio PN

Bollard e la ciurma del Dying Gull a bordo della Perla Nera.

Durante la notte, Bollard e la ciurma riescono ad evadere dalla cella forzando la serratura con un unghia del piede di Scrum. La ciurma sale poi di nascosto su una scialuppa con cui fugge dalla nave britannica. I pirati avvistano e raggiungono la Perla Nera, riportata alla normalità da Hector Barbossa. Qui Bollard e la ciurma si ritrovano nel mezzo di una battaglia tra i pirati di Barbossa e la ciurma fantasma della Silent Mary. Bollard e la ciurma, allora, si uniscono agli uomini di Barbossa contro la ciurma della Silent Mary. La battaglia termina quando le due navi raggiungono Black Rock Island e i fantasmi sono quindi costretti a ritirarsi per tornare in alto mare. 

Ciurma della PN (1751)

Scrum, Bollard e il resto della ciurma riescono a salvare Jack Sparrow, Henry Turner e Carina Smyth dalla Tomba di Poseidone.

Con la distruzione del tridente di Poseidone, il mare diviso in due che rivelava così un corridoio sottomarino noto come Tomba di Poseidone comincia a richiudersi. Barbossa ordina di calare l'ancora di babordo nella Tomba di Poseidone per permettere a Jack Sparrow, Henry Turner e Carina Smyth di arrampicarsi e tornare in superficie. Bollard è tra gli uomini che manovrano l'argano della nave per calare e poi levare l'ancora. Barbossa si sacrifica per salvare Carina, sua figlia, da Salazar che, dopo essere riuscito anche lui ad aggrapparsi all'ancora, si stava avvicinando minacciosamente. Bollard e il resto della ciurma acclamano poi Jack Sparrow come capitano della Perla Nera e salpano con lui verso nuove avventure. Il fato di Bollard è sconosciuto. 

Dietro le quinte e curiosità