FANDOM


Bathhouse AWEos
CASA TERMALE DI SAO FENG
Informazioni generali
Ubicazione

Singapore

Uso

Stabilimento balneare
Abitazione privata

Destino finale

Sconosciuto

Informazioni specifiche
Proprietà di

Sao Feng

Residenti

Sao Feng
Tai Huang
Lian
Park

Affiliazioni

Impero di Sao Feng

Dietro le quinte
Prima apparizione

Ai Confini del Mondo (2007)

Ultima apparizione

Ai Confini del Mondo (2007)

Questa casa termale era situata a Singapore ed era il covo del Capitano Sao Feng, il Pirata Nobile del Mar Cinese Meridionale e proprietario dell'edificio. Da questa sua dimora, circondata di spie, assassini e servitori, egli governava il proprio territorio come un imperatore.

L'aria era satura di vapore, l'umidità penetrava in ogni cosa e la nebbia sottile che si levava dalle vasche creava un'atmosfera tetra, capace di incutere paura anche negli ospiti più audaci. Non c'era luogo più pericoloso di questo in tutta Singapore: dietro ogni uomo o donna si celava un abile assassino agli ordini di Sao Feng.

Storia

Come un vero imperatore, Sao Feng amava tenere gli incontri d'affari nel suo covo, circondato da candelieri, bracieri d'incenso e da una nuvola di vapore che usciva dal pavimento come fosse il soffio di un drago. Al suo fianco teneva sempre le assistenti e concubine Lian e Park, in grado di proteggerlo da ogni genere di nemico.Tra i frequentatori di questa casa termale c'erano i più spietati assassini del Mar cinese Meridionale e sempre fedeli a Sao Feng.

La guerra contro la pirateria (estate 1729)

"Tu pensi che perché lei donna noi non la sospettiamo di tradimento?"
Tai Huang a Hector Barbossa riferito ad Elizabeth Swann prima di perquisirla[src]
ColloquionellaCasaTermale

Il colloquio tra Sao Feng e Capitan Barbossa

Nell'estate del 1729, durante la guerra della Compagnia Britannica delle Indie Orientali contro la pirateria, in questa casa termale Sao Feng ebbe un colloquio con il famigerato pirata Hector Barbossa, accompagnato da Elizabeth Swann. Capitan Barbossa aveva bisogno della mappa di Mao Kun per avventurarsi ai confini del mondo e da lì recuperare Jack Sparrow dallo Scrigno di Davy Jones. Sao Feng sapeva che i due ospiti stavano in realtà tramando alle sue spalle. Alcune ore prima, infatti, un ladro (William Turner Jr.) era penetrato nel tempio di suo zio e aveva cercato di rubare le carte nautiche. Dopo aver avuto la conferma che Turner era in combutta con Barbossa ed Elizabeth, Sao Feng ordinò ai suoi uomini all'interno dello stabilimento balneare di estrarre le loro spade. In quel momento irruppero i soldati della Compagnia Britannica delle Indie Orientali guidati da Ian Mercer. Ne ​​seguì una battaglia (vedi in dettaglio: Battaglia di Singapore) in cui molti, come Lian e Park, furono uccisi. Sao Feng, Barbossa e i loro equipaggi furono costretti a fuggire dalla casa termale nelle strade di Singapore, dove la battaglia continuò[1].

Descrizione

Il covo di Sao Feng si trovava lontano dal porto e da sguardi indiscreti. Oltre una grande porta che si affacciava su una strada frequentata da semplici commercianti, si estendeva l'impenetrabile rifugio: questa casa termale era difesa da una miriade di soldati, bene armati e pronti a morire per il loro padrone[2].

Un complesso sistema di tubazioni costruito con canne di bambù trasportava il vapore dalle stanze sotterranee (dove l'acqua veniva riscaldata) ai piani superiori. Gli addetti impiegati in questo compito erano numerosi e dovevano fornire un calore costante e molto elevato[3].

Immersi nelle acque bollenti, i pirati si ripulivano dalla polvere da sparo e dal sangue versato durante le loro scorrerie nei mari del Sud. L'umidità era talmente elevata che funghi e incrostazioni marine crescevano su ogni superficie, persino sui corpi dei bagnanti che passavano lì la maggior parte del tempo[3].

Sotto la stanza dove si trovano Sao Feng e le vasche con i bagnanti si trovavano i locali della caldaia. Quando Sao Feng chiedeva più vapore, le sue assistenti Lian e Park tiravano una delle corde che pendevano dal soffitto: in tal modo si attivava un sistema di cartelli che trasmettevano l'ordine agli uomini della stanza sottostante. La caldaia del palazzo di Sao Feng forniva un calore elevato e costante. Per questo andava alimentata con enormi quantità di carbone. Ad occuparsene era un uomo spaventosamente grosso ed i suoi assistenti[3].

Apparizioni

Note e fonti

  1. Pirati dei Caraibi - Ai Confini del Mondo
  2. Pirates of the Caribbean: The Complete Visual Guide, p. 74-75: "Singapore"
  3. 3,0 3,1 3,2 Pirates of the Caribbean: The Complete Visual Guide, p. 78-79: "The Bath House"