FANDOM


Ciurma HMS Endeavour
CIURMA DELLA HMS ENDEAVOUR
Informazioni generali
Fondatore

Compagnia Britannica delle Indie Orientali

Fine

Agosto 1729

Causa

Distruzione della HMS Endeavour

Informazioni specifiche
Leader

Cutler Beckett

Degni di nota

James Norrington
Theodore Groves
Ian Mercer
Greitzer
Soldati della Compagnia Britannica delle Indie Orientali

Navi note

HMS Endeavour

Altre informazioni
Affiliazioni

Compagnia Britannica delle Indie Orientali

Dietro le quinte
Prima apparizione

Ai Confini del Mondo (2007)

Ultima apparizione

Ai Confini del Mondo (2007)

"Nave della Compagnia, ciurma della Compagnia."
Ian Mercer[src] (traduzione letterale)

La ciurma della HMS Endeavour era un'equipaggio della Compagnia Britannica delle Indie Orientali che lavorava a bordo dell'HMS Endeavour nel 1729.

Storia

La guerra contro la pirateria

Nel 1729, l'HMS Endeavour si recò a Port Royal per arrestare William Turner Jr., Elizabeth Swann e l'ex commodoro James Norrington

Quando Beckett assunse il controllo di Davy Jones e dell'Olandese Volante, l'ex commodoro James Norrington fu promosso al rango di ammiraglio ed era di stanza a bordo dell'Endeavour. Quando Beckett vide che Jones non lasciava sopravvissuti tra i pirati che attaccava, il Lord, avendo bisogno di pirati da interrogare, decise di mandare una squadra di soldati della Compagnia a bordo dell'Olandese per poter presidiare il forziere fantasma contenente il cuore ancora pulsante di Davy Jones in modo tale da costringere Jones ad attenersi alla lettere agli ordini della Compagnia. A capo di questa squadra fu posto l'Ammiraglio Norrington.

Mesi dopo, un contingente di soldati della Endeavour salì a bordo della Perla Nera e la occupò. Tornata sotto comando dei pirati, la Perla lanciò una bordata all'Endeavour che, durante lo scontro, perse l'albero maestro in seguito ad una cannonata partita dal suo stesso ponte sparata da Jack Sparrow. L'equipaggio della Endeavour subì diverse perdite e i cadaveri dell'equipaggio che erano rimasti a bordo della Perla Nera furono usati da Will Turner per lasciare una traccia per condurre Beckett alla Baia dei Relitti, il luogo dove si sarebbe riunito il Consiglio della Fratellanza Piratesca.

Alla fine la nave fu riparata e, con l'aiuto di William Turner, Beckett riuscì a trovare l'Isola dei Relitti. Con l'armata assemblata, l'Endeavour fungeva da nave ammiraglia della flotta, anche se sarebbe stato l'Olandese volante a condurre l'assalto contro la flotta dei Pirati Nobili. L' Endeavour e il resto della flotta rimasero indietro mentre la Perla Nera e l'Olandese Volante combattevano nel maelstrom di Calypso. Al termine dello scontro, l'Olandese Volante affondò.

Ignorando il suo accordo con Jack Sparrow, Beckett ordinò alla ciurma di prepararsi ad attaccare la Perla Nera, ormai molto danneggiata dallo scontro con l'Olandese Volante. All'improvviso, l'Olandese Volante riemerse dagli abissi, ora capitanato da William Turner, e si unì alla Perla Nera nell'attaccare l' Endeavour in una doppia bordata da entrambi i lati, cogliendola in un fuoco incrociato.

Beckett, completamente basito dall'improvviso ribaltamento della situazione, esitò a dare ordini. Sebbene l' Endeavour possedesse abbastanza cannoni per fronteggiare entrambe le navi, lo shock di avere l'Olandese contro di lui fece in modo che Beckett non potesse dare alcun ordine di contrattaccare. Il tenente Theodore Groves, vedendo che Beckett non poteva dare alcun ordine e che ormai era troppo tardi per preparare l'attacco, ordinò all'equipaggio di abbandonare la nave. Alcuni membri della ciurma cercarono di rispondere all'attacco mettendo mano ai cannoni di propria iniziativa, ma inutilmente. Beckett e alcuni uomini rimasti a bordo in sottocoperta perirono nell'esplosione dell'Endeavour quando le continue cannonate colpirono il reparto di polvere da sparo.

Degni di nota