FANDOM


Preceduto da:

Imboscata alle esecuzioni di Saint Martin

Seguito da:

Attacco nella Tomba di Poseidone

CORSA A BLOCK ROCK ISLAND
Silent Mary abbordaggio Perla Nera
Conflitto:

Cerca del tridente di Poseidone

Data:

1751

Luogo:

Mar dei Caraibi

Esito:

Distruzione della HMS Essex. I pirati raggiungono Black Rock Island. Henry Turner catturato dalla ciurma della Silent Mary

Schieramenti

Bandera de España 1701-1760.svg

Ciurma della Silent Mary

Barbossa second flag

Ciurma della Queen Anne's Revenge

Sparrow flag

Ciurma del Dying Gull

UJ (1)

Ciurma della HMS Essex
Comandanti

Armando Salazar

Hector Barbossa

John Scarfield

Partecipanti

Circa 100 fantasmi

22 pirati
Henry Turner
Carina Smyth

Circa 500 uomini

Perdite

2 fantasmi trasformatisi in polvere

Alcuni pirati di Barbossa uccisi

Nessun sopravvissuto

  [Source]
"È ora di sfidare i morti!"
Hector Barbossa[src]

La corsa a Black Rock Island è stata una battaglia navale tra tre navi: la Perla Nera, la HMS Essex e la Silent Mary. Durante la navigazione verso Black Rock Island e verso il tridente di Poseidone, la Perla Nera venne attaccata prima dalla HMS Essex e poi dalla Silent Mary, ma nonostante ciò continuò la sua corsa verso l'isola anche durante l'attacco.

Antefatti

Il capitano pirata Jack Sparrow aveva intenzione di ottenere il leggendario tridente di Poseidone per sconfiggere il terrificante Armando Salazar e la sua ciurma di fantasmi i quali volevano ucciderlo per vendicarsi del fatto che lui aveva causato la loro morte circa 40 anni prima. Anche Capitan Hector Barbossa, inizialmente alleato di Salazar, aveva intenzione di trovare il tridente per liberarsi della minaccia di Salazar, motivo per cui si alleò con Sparrow. Assieme a quest'ultimo c'erano anche Henry Turner e la giovane astronoma Carina Smyth, l'unica in grado di trovare le coordinate della posizione del tridente. Avendo bisogno di una nave veloce, Capitan Barbossa liberò con la spada di Tritone la Perla Nera, vecchia nave di Capitan Sparrow ma anche da lui contesa, che era stata magicamente imprigionata in una bottiglia dal pirata Barbanera. Barbossa assunse il comando della nave e fece Sparrow, Turner e Smyth prigionieri, ma Carina ebbe il permesso di stare al timone per guidare la nave verso il tridente, mentre Turner fu posto di vedetta sulla coffa. Jack Sparrow fu legato all'albero di trinchetto come esca in caso fossero stati raggiunti dalla Silent Mary, la nave fantasma di Salazar.

Nel frattempo la HMS Essex, nave da guerra della Royal Navy Britannica comandata da John Scarfield, era sulle tracce di Jack Sparrow, Henry Turner e Carina Smyth, che erano sfuggiti dalla loro esecuzione a Saint Martin.

La battaglia

DMTNTSilentMarycrashEssex

La Silent Mary distrugge la HMS Essex.

L'alba non è lontana e durante la navigazione, Henry Turner avvista la HMS Essex. Capitan Barbossa ordina alla sua ciurma di prepararsi alla battaglia. Prima che le due navi possano darsi battaglia, la Silent Mary esce inavvertitamente dall'oscurità e si abbatte sulla Essex, distruggendola e uccidendo tutto il suo equipaggio. La Mary abborda la Perla Nera e la ciurma della Silent Mary va all'arrembaggio della nave pirata dove ingaggia battaglia contro i pirati. Capitan Barbossa ordina a Carina Smyth di mantenere la rotta e incita ai suoi uomini di difendersi fino alla morte. Sconfiggere in combattimento dei fantasmi è impossibile; l'unica speranza per i pirati è raggiungere il prima possibile la terraferma, dove Salazar e i suoi fantasmi non possono sbarcare. Nel mezzo della battaglia, la ciurma del Dying Gull, che era riuscita a scappare dalla Essex prima che venisse distrutta, sale a bordo della Perla, unendosi alla ciurma di Barbossa contro i fantasmi di Salazar.

Ciurma SM vs ciurma PN

La battaglia a bordo della Perla Nera.

Salazar sale a bordo per trovare ed uccidere Sparrow. Quest'ultimo è stato legato all'albero di trinchetto da Barbossa all'inizio del viaggio, perciò non ha possibilità di scappare o nascondersi. Mentre Salazar cerca l'odiato rivale, Henry Turner prende una spada e libera Jack dalle corde per poi dargli una spada con cui difendersi. Jack inizialmente tenta di scappare al fantasma, ma quando i due si ritrovano nel ponte di batteria della Silent Mary, ingaggiano un duello. Salazar, addestrato militarmente, riesce facilmente ad avere la meglio sul pirata. Tuttavia, mentre El matador si accinge ad uccidere Sparrow, le due navi giungono in prossimità di Black rock island, il luogo in cui si presupponeva che fosse ubicato il tridente.

Sparrow vs Salazar

Jack Sparrow combatte contro Armando Salazar a bordo della Silent Mary.

Mentre Salazar si distrae un momento quando la terra viene avvistata, Jack ne approfitta per scappare e ritornare a bordo della Perla Nera. Non potendo scendere a terra, la ciurma della Silent Mary si ritira e Salazar sale a bordo della Perla Nera dove, aggredendo Carina, si impossessa del timone per cercare di far virare la nave e riportarla verso il mare aperto. Henry arriva in soccorso di Carina e attacca Salazar. Proprio in quel momento, però, la Perla Nera si schianta contro la costa arenandosi sulla spiaggia. Salazar allora è costretto a tornare sulla Mary prendendo però Henry come prigioniero.

Conseguenze

L'unica possibilità di salvare Henry è impossessarsi del tridente di Poseidone. Carina Smyth, Jack Sparrow e Hector Barbossa sbarcano a terra e riescono a trovare la Tomba di Poseidone, il luogo dove è nascosto il leggendario tridente.