FANDOM


275px-EdinburghTrader
EDINBURGH TRADER
Informazioni generali
Porto di registrazione

Port Royal

Proprietà di

Marina Mercantile

Capitanata da

Capitano Bellamy

Equipaggio/i

Ciurma dell'Edinburgh Trader

Passeggeri noti

Elizabeth Swann (clandestina)
William Turner Jr.

Utilizzo

Nave mercantile

Destino finale

Affondata dal Kraken nel Mar dei Caraibi nella primavera del 1729.

Informazioni tecniche
Tipo

Brigantino

Lunghezza

51 metri

Propulsione

Vela

Armamento

10 cannoni

Affiliazioni

Gran Bretagna

Dietro le quinte
Prima apparizione

La Maledizione del Forziere Fantasma (2006)

Ultima apparizione

La Maledizione del Forziere Fantasma (2006)

Interpretata da

HMS Bounty

L'Edinburgh Trader era una nave mercantile britannica lunga 169 piedi capitanata dal capitano Bellamy.

Nella primavera del 1729 la nave e l'intera ciurma colarono a picco dopo un attacco del Kraken, il leggendario calamaro gigante.



Storia

Passato

La Edinbugh Trader seguiva le più comuni e trafficate rotte mercantili dei Caraibi approdando in porti come Port Royal. Nel 1729, con l'aumentare dell'influenza della Compagnia Britannica delle Indie Orientali nei porti del Mar dei Caraibi, le tariffe portuali, di scaricamento e pilotaggio si fanno sempre più salate, motivo per cui i guadagni delle navi mercantili come l'Edinburgh Trader subiscono una drastica diminuzione.

Un viaggio sfortunato

Superstizione

Un giorno della primavera del 1729, l'Edinburgh Trader salpò da Port Royal ed Elizabeth Swann si imbarcò sulla nave fingendosi un uomo così da raggiungere Tortuga. Elizabeth sfruttò la natura superstiziosa dell'equipaggio usando il suo abito da sposa per far credere loro che a bordo ci fosse lo spirito di una donna. La ragazza riuscì a far credere al capitano della nave, Bellamy, ma soprattutto all'equipaggio, che lo spirito volesse che la nave si dirigesse a Tortuga. L'equipaggio scaricò le merci nel porto di Tortuga non registrandolo e imbarcando merci illegalmente.

L'attacco del Kraken

Distruzione Edinburgh Trader

Il Kraken distrugge l'Edinburgh Trader.

Più tardi, in acque aperte, l'Edinburgh Trader recuperò un uomo, Will Turner, alla deriva a bordo di una barcaccia. Turenr era in fuga dall'Olandese Volante, ma non fece menzione di ciò alla ciurma del mercantile. Ben presto l'Olandese Volante rintracciò Will e Davy Jones evocò il Kraken per uccidere Will. Il capitano Bellamy venne afferrato da uno dei tentacoli della bestia e trascinato sott'acqua e successivamente la creatura attaccò la nave.In breve tempo il Kraken riuscì a distruggere la nave e a ucciderne quasi tutta la ciurma. Will riescì comunque a sopravvivere. Gli altri pochi membri della ciurma dell' Edinburgh Trader vennero uccisi dagli uomini di Jones.

Dietro le quinte e curiosità

  • L'Edinburgh Trader è stata interpretata dall'HMS Bounty, una replica dell'omonima nave costruita per il film del 1962 Gli ammutinai del Bounty. Nell'ottobre 2012 l'HMS Bounty è affondato durante l'uragano Sandy.
  • La scena in cui il Kraken spezza l'Edimburgh Trader è una composizione di riprese dal vero e di correzione in computer grafica. Nella prima fase, la produzione ha rotto un vero scafo con dell'esplosivo e con due enormi tubi riempiti di cemento armato dal peso di circa 14 tonnellate. Nella seconda fase, i tubi sono stati sostituiti dai tentacoli del Kraken animati al computer e sono stati aggiunti i membri dell'equipaggio della nave.
  • In una scena inedita di Pirati dei Caraibi - La Maledizione del Forziere Fantasma una nave identica all'Edinburgh Trader è ormeggiata al porto di Port Royal quando arriva l'Olandese Volante.
  • L'Edinburgh Trader batte una bandiera fittizia. Nella realtà storica i mercantili britannici sventolavano la bandiera rossa con la croce di San Giorgio o la bandiera della flotta della flotta mercantile.