FANDOM


Empress
EMPRESS
Informazioni generali
Porto di registrazione

Singapore

Proprietà di

Sao Feng (ex, deceduto)
Tai Huang

Capitanata da

Sao Feng
Elizabeth Swann (brevemente)
Tai Huang

Passeggeri noti

Gemelle della Empress
Elizabeth Swann

Utilizzo

Nave pirata

Informazioni tecniche
Tipo

Giunca a tre alberi

Propulsione

Vela

Armamento

15 cannoni pesanti

Affiliazioni

Impero di Sao Feng
Armata dei pirati

Dietro le quinte
Prima apparizione

Ai Confini del Mondo (2007)

Ultima apparizione

Legends of the Brethren Court: Rising in the East (2008)

Interpretata da

Set galleggiante

La Empress era una giunca pirata cinese attiva nell'Oceano Pacifico e nel'Oceano Indiano nela prima metà del XVIII secolo. Era nota principalmente per essere la nave ammiraglia di Sao Feng, il pirata nobile di Singapore e del Mar Cinese Meridionale.

Nel 1729, durante la guerra di Lord Cutler Beckett contro la pirateria, la Empress prese parte alla cattura della Perla Nera. Dopo che Sao Feng fu tradito da Backett, egli ritornò dalla parte dei pirati e aiutò la Perla a fuggire. A causa di ciò, Beckett ordinò all'Olandese Volante di trovare e catturare la Empress. Durante lo scontro con l'Olandese, Sao Feng perì ucciso da una cannonata, tuttavia, prima di morire, diede il titolo di capitano e il suo titolo di Pirata Nobile ad Elizabeth Swann. Catturata, la Empress venne trainata dall'Olandese Volante su ordine dell'Ammiraglio James Norrington, vecchio amico di Elizabeth. Norrington aiutò Elizabeth e i sopravvissuti della ciurma di Sao Feng ad evadere dalle celle dell'Olandese a a farli tornere a bordo della Empress. La giunca, riuscì così a scappare e a dirigersi alla Baia dei Relitti dove si teneva il Quarto Consiglio della Fratellanza, durante il quale Elizabeth venne eletta Re dei pirati. Il giorno seguente, la Empress si unì alla flotta pirata che avrebbe dovuto combattere contro l'armata della Compagnia Inglese delle Indie Orientali. In seguito alla vittoria dei pirati su Beckett, la Empress passò sotto il comando di Tai Huang (ex primo ufficiale di Sao Feng) e tornò nell'Oceano Pacifico.

Compare solamente in Ai Confini del Mondo.

Storia

Passato

Non si sa quando questa giunca cinese venne costruita, ma ad un certo punto divenne la nave ammiraglia del famigerato pirata Sao Feng. Temuta in tutto il Mar cinese Meridionale, la Empress seminò il terrore dal Golfo del Siam a Macao. Verso il 1717, Sao Feng usò la Empress durante la sua alleanza con Jack Sparrow durante la ricerca dell'oro ombra.

La guerra contro la pirateria

La cattura della Perla Nera

AWEBlackSand13

La Empress e la Perla Nera presso Black Sand Beach

Nell'agosto 1729, in seguito al salvataggio di Jack Sparrow dallo Scrigno di Davy Jones, la Empress tese un'imboscata alla Perla Nera poco lontano dalla costa di un isola sconosciuta. L'imboscata ebbe successo con l'aiuto di Tai Huang ed alcuni uomini di Feng a bordo della Perla, guidati da Will Turner in un ammutinamento. Quando Lord Cutler Beckett decise di non onorare il patto stipulato con Feng, il capitano Hector Barbossa persuase Sao Feng a ritornare dalla parte dei pirati. La Empress, allora, lanciò un attacco a sorpresa alla HMS Endeavour, aiutando la Perla Nera a liberarsi e a fuggire verso la Baia dei Relitti.

Un nuovo capitano

Vedi in dettaglio: Cattura della Empress
Empress vs Olandese Volante

La Empress attaccata dall'Olandese Volante.

Per punire il tradimento di Sao Feng, Beckett all'Olandese Volante, la nave fantasma, di trovare e catturare la Empress. Questa fu attaccata dall'Olandese la notte stessa. Una delle molte cannonate colpirono a morte Sao Feng stesso. Mentre la ciurma combatteva contro la ciurma di Davy Jones, Feng, morente, consegnò ad Elizabeth Swann il suo pezzo da otto e il comando della Empress, chiedendole di andare alla Baia dei Relitti e di partecipare al consiglio della Fratellanza Piratesca al suo posto. Pur non accettando l'idea di avere una donna straniera come capitano, Tai Huang, quando Jones chiese chi fosse il capitano, non esitò a dire che il capitano era Elizabeth.

L'ammiraglio James Norrington, conoscente di Elizabeth, ordinò che la Empress fosse trainata dall'Olandese Volante e ordinò che la ciurma fosse rinchiusa viva nella cella dell'Olandese. Durante il viaggio, Norrington decise di aiutare Elizabeth liberando di nascosto lei e la sua ciurma e sacrificandosi per permettere ad Elizabeth e la sua ciurma a ritornare a bordo della giunca. La Empress, allora, si allontanò il più velocemente possibile dalla nave fantasma per poi ritornare sulla rotta per la Baia dei Relitti, dove Elizabeth rappresentò Sao Feng nel concilio della Fratellanza.

Combattere assieme alla Fratellanza

Durante il quarto concilio della Fratellanza, Elizabeth venne eletta Re dei pirati. Come Re, la ragazza ordinò alla Fratellanza di prepararsi a combattere contro Lord Beckett. La Empress faceva parte dell'armata dei pirati contro l'armata della Compagnia delle Indie Orientali. Nel giorno della battaglia, il comando della Empress venne affidato a Tai Huang, mentre Elizabeth decise di stare a bordo della Perla Nera, ammiraglia della Fratellanza.

Tai Huang Empress vittoria

Tai Huang e la ciurma della Empress celebrano la vittoria.

Dopo la liberazione della ninfa del mare Calypso dalla sua forma umana, avvenne la battaglia del maelstrom. Durante la battaglia, in cui si interfacciarono solamente la Perla Nera contro l'Olandese Volante, la Empress e le altre navi di entrambi gli schieramenti, non parteciparono attivamente. Dopo la battaglia, che terminò con la morte di Davy Jones e di Lord Cutler Beckett, Tai Huang e la ciurma celebrarono la vittoria dei pirati. La Empress passò definitivamente sotto il comando di Tai Huang e tornò nell'Oceano Pacifico. Il suo destino è ignoto.

Design e aspetto

IMG 4558 (3)

Schema tecnico della Empress

La struttura della Empress, come quella di ogni giunca, era molto diversa da quella delle navi occidentali a vela quadra; la carena (la parte dello scafo che si trova al di sotto della linea di galleggiamento) era piatta: per evitare che la nave si capovolgesse a causa del vento laterale, il fondo era ben zavorrato. La velatura era leggermente arrotondata e steccata: ammainare le vele in condizione di forte vento era più semplice, grazie agli inserti di bambù. Sulla prua della nave erano dipinti due occhi: secondo antiche credenze popolari essi erano in grado di conferire alla nave la capacità di "vedere". Ai lati del castello di poppa si trovavano dei supporti telati che ricordavano il dorso di un dragone. Il grande e resistente timone era regolabile in altezza; grazie ad esso e alla carena piatta, la giunca poteva navigare facilmente sia sul mare sia sui grandi fiumi.

La struttura portante dello scafo era intervallata da una serie di muri che rendevano la nave più rigida e resistente: in caso di collisioni, l'acqua non invadeva tutto il ponte inferiore (evitando l'affondamento improvviso) ma solo un compartimento per volta. Le ampie stive potevano accumulare enormi quantità di carico tra forzieri d'oro, polvere da sparo, acqua potabile, cibo e armi. La Empress era dotata di 15 cannoni pesanti, decorati in modo da assomigliare a bocche di drago.

LizandSFEmpressPromo

Elizabeth Swann e Sao Feng negli alloggi del capitano della Empress

Gli alloggi provati del capitano si trovavano a poppa: erano di dimensioni considerevoli perché dovevano accogliere Sao Feng, i suoi più fedeli servitori e le sue guardie del corpo, oltre agli ospiti più illustri come Elizabeth Swann. Alla cabina vera e propria si accedeva scendendo una piccola scala: l'interno era sontuosamente decorato e dipinto con colori esotici, ed era poi riccamente arredato da panneggi e lanterne. Su uno dei tavoli erano accumulati numerosi artefatti di varia natura come spilli per agopuntura, bruciatori per incensi e contenitori di giada con elisir e pozioni curative; molti di questi oggetti erano stati rubati a navi mercantili a costo di numerose vite.

Dietro le quinte e curiosità

  • In Ai Confini del Mondo, la Empress è stata interpretata da un set galleggiante.
  • Il nome Empress non appare nel film, bensì nel videogioco di Ai Confini del Mondo.
  • In italiano empress significa "imperatrice".

Apparizioni

Fumetti

Videogiochi