FANDOM


300px-British Man

John Carteret

John Carteret, 2º conte di Granville, 7° Signore di Sark, 23° Signore di Saint Ouen, comunemente conosciuto con il titolo di lord Carteret (Isole del Canale, 22 aprile 1690 – Londra, 22 gennaio 1763), è stato un politico britannico. Fu un membro della corte di Re Giorgio II di Gran Bretagna e successivamente ricevette il titolo di Lord presidente del consiglio dal 1751 al 1763.

Compare soltanto in Pirati dei Caraibi - Oltre i Confini del Mare in cui è stato interpretato da Anton Lesser.

Biografia

Famiglia ed educazione

La famiglia Carteret era originaria delle Isole del Canale, e discendeva dai Normanni. John era il figlio di Georege Carteret, primo barone Carteret -figlio di Philippe (1641–1672), figlio di George(1610—1680), figlio di Elias (1585-1640), figlio di Philippe de Carteret I- e di sua moglie, Grace Grenville figlia di sir John Grenville, nobile inglese, e bisnipote dell'ammiraglio elisabettiano sir Richard Grenville. John Carteret fu educato alla Westminster School ed alla Christ Church di Oxford, dove sviluppò la passione per il mondo classico ed in particolare per la letteratura.

Carriera

John è stato signore di Sark dal 1715 al 1720 quando vendette il titolo. Fu anche balivo delle Isole del Canale dal 1715. Sebbene la sua famiglia fosse devota ai giacobiti del casato degli Stuart, Carteret fu sostenitore della dinastia degli Hannover. John Carteret fu anche un importante uomo politico, facendo il suo ingresso nella camera dei lord il 25 maggio 1711. Come diplomatico viaggiò in America, Prussia Germania e Svezia. In particolare i suoi interventi furono fondamentali per riportare la pace tra la Svezia e la Russia di Pietro I e fra Maria Teresa d'Austria e Federico II di Prussia. Partecipò accanto al re alla Guerra di successione austriaca, verso cui era stato un convinto interventista.

Rivalità con Walpole

L'ablilità diplomatica di John, unita alla sua conoscenza del tedesco, lingua madre del nuovo sovrano, gli attirò la rivalità del primo ministro Robert Walpole. Per questo motivo venne allontanato dalla capitale per sedare le agitazioni in Irlanda, posizione scomoda in quanto uno dei principali agitatori era il vescovo di Dublino Jonathan Swift, con cui John aveva legami di parentela. Egli rimase in Irlanda dal 1724 al 1730, riuscendo a mediare con successo fra gli interessi inglesi ed irlandesi. Rientrato a Londra, per l'influenza di Walpole sulla regina, non rivestì cariche pubbliche fino al 1742. John riuscì ad ingraziarsi la regina grazie al comune interesse per la letteratura e finanziando il Foundling Hospital, opera voluta dalla regina. Venne però coinvolto nel dissidio fra il principe Federico e la famiglia reale, cosa che offuscò il suo prestigio. 

Alla corte di Re Giorgio II

La cerca della Fonte della Giovinezza (1750)

Nel 1750, anni dopo la guerra contro la pirateria, i britannici ricevono un rapporto secondo il quale il re spagnolo Ferdinando è riuscito a trovare la leggendaria Fonte della Giovinezza. Dopo essere venuti a conoscenza del fatto che il capitano Jack Sparrow è a Londra e sta reclutando una ciurma per intraprendere un viaggio alla Fonte, loro decidono di arruolare Sparrow.
Pelham George Carteret

Henry Pelham, Re Giorgio II e John Carteret al St. James's Palace.

Per questo motivo, Jack Sparrow viene arrestato e portato al St. James's Palace e portato all'interno del palazzo dalle Guardie reali nella sala del banchetto così da incontrare Re Giorgio II di Gran Bretagna. Il re è accompagnato da Lord John Carteret e dal primo ministro Henry Pelham insieme a pochi altri membri della sua corte. L'incontro inizia un po' di confusione sul fatto se il pirata catturato sia o meno il vero Jack Sparrow. Quando Pelham dice che loro sanno che Sparrow è in possesso di una mappa John Carteret dice di confiscare la mappa e mandare il pirata alla forca. Dopo che Jack dice di aver perso la mappa Pelham e Carteret propongono al pirata di guidare una spedizione. Nella sala viene introdotto il capitano della spedizione: Hector Barbossa, un corsaro al servizio della Corona, antico rivale di Jack Sparrow. Quest'ultimo ha una breve discussione con Capitan Barbossa in cui cerca addirittura di aggredirlo ma viene tenuto fermo dalle guardie. John Carteret assiste assieme al resto della corte alla prodigiosa fuga di Jack dal palazzo. Nonostante ciò, Re Giorgio II manda Hector Barbossa in missione per trovare la Fonte della Giovinezza prima degli spagnoli.

Anni successivi e la morte

Carteret riuscì ad essere eletto Lord presidente del consiglio nel 1751, anche se la carica garantiva limitati poteri e mantenne questa carica fino alla morte, avvenuta nella sua casa di Londra il 22 gennaio 1763. Dal suo letto di morte ascoltò la lettura del Trattato di Parigi, dicendo a chi gli consigliava invece di riposare che "non voleva trascurare i suoi impegni per prolungare la sua vita". I suoi titoli (non quello di signore di Sark che era stato venduto in precedenza) passarono al figlio Robert, il quale però morì senza discendenza nel 1776.

Dietro le quinte e curiosità

Collegamenti esterni