FANDOM


Cotton's Parrot

Il pappagallo di Cotton

Il pappagallo di Cotton era un ara macao maschio giallo e blu appartenuto a Cotton, un pirata facente parte della ciurma della Perla Nera sotto il comando di Capitan Jack Sparrow.

Compare in tutti gli episodi della saga ad eccezione del quinto film in cui è stato interpretato da due diversi pappagalli: Chip e Salsa.

Biografia

Passato

Ad un certo punto della sua vita questo pappagallo diventò di Cotton. Dopo che a Cotton fu tagliata la lingua Cotton insegnò al suo pappagallo a parlare e a tradurre quello che Cotton voleva dire in circostanze sconosciute.Inoltre era presente con il suo padrone alla Baia dei Relitti quando il pirata Mungard, che aveva sparato al Codice Piratesco, minacciò di tagliare la lingua a chi avesse parlato di ciò.

Nella ciurma di Jack Sparrow

La cerca dell'Isla de Muerta (1728)

325px-Cotton crew

Cotton e il suo pappagallo a Tortuga

Nel 1728 Cotton viene reclutato a Tortuga da Jack Sparrow e con lui c'è anche il suo pappagallo. Essi parteciparono al viaggio a bordo dell'HMS Interceptor per salvare Elizabeth Swann dalla ciurma maledetta di Hector Barbossa e per recuperare la Perla Nera, la vecchia nave di Sparrow. Giorni dopo, durante la battaglia dell'Isla de Muerta, Cotton, il suo pappagallo e il resto della ciurma, che erano stati intrappolati a bordo della Perla Nera vengono liberati da Elizabeth Swann mentre i pirati di Barbossa sono sbarcati a terra. Dopo essersi sbarazzati di Mallot e Grapple, gli unici due pirati rimasti a guardia della nave, la ex ciurma di Capitan Sparrow si ritrova così in pieno possesso della Perla. Quando Elizabeth chiede alla ciurma di sbarcare per aiutare Jack e Will, il pappagallo dice semplicemente "Chi si accontenta gode", facendo così notare che la ciurma deve approfittare di quell'occasione per rubare la nave. La ciurma abbandona così Elizabeth da sola a terra.

Pochi giorni dopo, la ciurma ha deciso di andare a Port Royal per salvare Jack Sparrow dall'impiccagione. Il pappagallo si distacca dalla Perla Nera anticipandola e arrivando a Fort Charles. Qui si appollaia sopra un'insegna sorretta da due Royal Marines, Murtogg e Mullroy, defecando sulla spalla di quest'ultimo. È proprio l'arrivo del pappagallo di Cotton a far decidere a Will Turner di compiere la folle azione di salvare Jack dall'impiccagione a costo di rischiare la sua stessa vita, poiché ha capito la Perla Nera è vicina. Il salvataggio ha successo e sia Jack Sparrow che il pappagallo tornano a bordo della Perla.

La cerca del forziere fantasma

Un anno dopo, il pappagallo di Cotton riesce a sfuggire ai Pelegostos rimanendo presso la Perla Nera. Giorni dopo, il pappagallo di Cotton riesce a sopravvivere all'attacco del Kraken volando ad una grande altezza per evitare di venire coinvolto nell'attacco del calamaro. Alla fine dell'attacco, a cui sia Cotton che altri membri della ciurma riescono a sopravvivere, la Perla Nera viene affondata assieme a Jack Sparrow dal Kraken.

Ai confini del mondo

Il pappagallo accompagna la ciurma, ora sotto il comando del redivivo Barbossa, per recuperare Jack Sparrow e la Perla Nera nello Scrigno di Davy Jones. Durante il viaggio, il pappagallo fa amicizia con la scimmia Jack, animale da compagnia di Babrossa. In seguito all'arrivo all'Isola dei Relitti, al momento della imminente battaglia della Fratellanza Piratesca contro l'armata di Lord Cutler Beckett, il pappagallo vola via ripetendo la frase "Abbandonare la nave!". Dopo la fine della battaglia, il pappagallo ritorna nuovamente sulla spalla del suo padrone.

Intrappolato nella bottiglia

Cotton e il suo pappagallo rimangono a bordo della Perla Nera quando Barbossa ruba la nave a Sparrow per la seconda volta. Nel 1746, la Queen Anne's Revenge, la nave del famigerato pirata Barbanera, attaccò la Perla. Dopo la sconfitta di quest'ultima, Barbanera rimpicciolì con il potere della sua spada magica la Perla, intrappolandola in una bottiglia. Sia il pappagallo di Cotton che la scimmia Jack rimangono intrappolati nella bottiglia assieme alla Perla Nera. Tempo dopo, Jack Sparrow recuperò la bottiglia con la Perla con l'aiuto di Joshamee Gibbs.

Nel 1751, durante la cerca del tridente di Poseidone, Jack Sparrow, con l'aiuto di Hector Barbossa, ora in possesso della spada magica di Barbanera, liberò la Perla riportandola alle sue dimensioni originali, assieme alla scimmia Jack. Tuttavia, il pappagallo di Cotton non è presente, lasciando il suo fato ignoto.

È possibile che il pappagallo di Cotton sia morto di fame, oppure, ad un certo punto Jack Sparrow potrebbe aver tolto il tappo della bottiglia permettendo al pappagallo di volare fuori. È anche possibile che sia stato riportato alle sue dimensioni originali e volato via quando la Perla Nera venne liberata.

Dietro le quinte e curiosità

Apparizioni

Fumetti

Videogiochi