FANDOM


Pirati dei Caraibi Magazine

Copertina originale del primo numero della serie.

Pirati dei Caraibi Magazine è una miniserie di 7 numeri mensili a fumetti dedicata al mondo di Pirati dei Caraibi pubblicata e redatta in Italia. Nel magazine, oltre ad articoli dedicati al mondo dei pirati, sono pubblicate anche delle storie a fumetti già edite negli Stati Uniti che narrano eventi nuovi ambientati nell'arco narrativo tra La Maledizione della Prima Luna, La Maledizione del Forziere Fantasma e Ai Confini del Mondo o localizzati temporalmente tra essi. La miniserie è stata pubblicata a partire da settembre 2006 fino al 2009.

Oltre che in Italia, Pirati dei Caraibi Magazine è stato lanciato anche in Spagna, Polonia, Germania, Inghilterra, Grecia, Norvegia, Svezia, Danimarca, Portogallo, Russia, Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Storie a fumetti

Albo n°1

Albo n°2

Albo n°3

Albo n°4

Albo n°5

Albo n°6

Albo n°7

Altri contenuti

Oltre alle storie a fumetti, i numeri di Pirati dei Caraibi Magazine contengono diversi materiali come approfondimenti sul mondo dei pirati ad esempio sui Pirati Nobili (albo n°6) o sulla ciurma dell'Olandese Volante, iscrizioni a concorsi per vincere diversi premi come i film della saga, il videogioco Pirati dei Caraibi: Ai Confini del Mondo o travestimenti dei pirati. In ogni numero è inoltre presente un poster dei personaggi dai film o le locandine dei film. Allegati ai vari numeri ci sono poi degli oggetti in regalo come ad esempio una tazza con una raffigurazione di Capitan Jack, una bandana dei pirati e altro ancora.

Redazione

Sceneggiatura e concept

  • Stefano Ambrosio
  • Alessandro Ferrari
  • Alessandro Sisti 
  • Michele Foschini 
  • Diego Cajelli 
  • Carlotta Quattrocolo

Disegnatori

  • Graziano Barbaro 
  • Gianluca Barone 
  • Igor Chimisso 
  • Cristina Giorgilli
  • Valentino Forlini
  • Michela Frare
  • Lucio Leoni
  • Massimiliano Narciso
  • Giovanni Rigano
  • Gianmarco Villa

Coloristi

  • Andrea Cagol
  • Silvano Scolari
  • Giorgio Vallorani
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.